Le donazioni

Le associazioni e gli enti, nazionali e internazionali, che ci richiedono giochi lo devono fare per iscritto. La richiesta viene vagliata e se , visto che ne accerta la necessità a scopo puramente benefico, ossia senza lucro. D’altronde il progetto GiocaSolida è nato sulla base della donazione, accertiamo che non vi sia nessun scopo di lucro.

Accertata la validità della richiesta e presi i contatti con i diretti responsabili dell’associazione o istituto richiedente, viene preparata la spedizione. Questo che comporta diverse, e a volte complesse e lunghe, operazioni burocratiche, nell’intento di agevolare il ricevente al momento del ritiro dei giochi, ma soprattutto affinché non si trovi a dover sostenere spese di stoccaggio o di dazi. Il tutto viene eseguito in seno all’atelier.

Una volta ritirati i giochi viene richiesta, all’ente ricevente, una documentazione dettagliata con foto varie dell’avvenuta distribuzione ai bimbi, nonché una sottoscrizione attestante che il materiale fornito non verrà usato a scopo di lucro.

COME VENGONO FINANZIATE LE SPEDIZIONI?

Fortunatamente GiocaSolida non ha mai riscontrato grossi problemi nel finanziare le spedizioni il trasporto delle proprie donazioni. Solitamente sono finanziate dagli enti che ci richiedono i giocattoli; se constatiamo che quest’ultimo non ha la possibilità di finanziarla, facciamo capo al nostro fondo per le spedizioni. In alcuni casi, per grosse spedizione, chiediamo alle ambasciate, che solitamente sono molto propensi nell’aiutarci. Ma anche le donazioni finanziarie ci farebbero comodo.